Tagli confermati

febbraio 25th, 2011  |  Pubblicato in Articoli

La richiesta degli enti locali all’incontro con l’assessore: “Subito un tavolo tecnico”

Pistoia, 25 febbraio 2011

La Regione non molla: i tagli («la riorganizzazione», come la si preferisce chiamare a Firenze) della linea porrettana partirà quando previsto, ovvero fra un paio di giorni. L’unico spiraglio rimane il tavolo tecnico che potrebbe formarsi in seguito alle richieste dei rappresentanti degli enti locali e delle associazioni del territorio e dei pendolari. E’ stata una fumata grigia, quella che si è levata dall’incontro che si è svolto ieri in Regione tra l’assessore regionale ai trasporti, Luca Ceccobao e il Presidente della Provincia di Pistoia, Federica Fratoni, per discutere dei tagli sulla linea Porrettana, decisi dalla Regione Toscana.

Alla riunione erano presenti anche gli assessori al trasporto pubblico locale della Provincia Carlo Cardelli e del Comune di Pistoia Riccardo Pallini, il sindaco di Sambuca Marcello Melani, alcuni rappresentanti delle associazioni del territorio e, per il versante bolognese, il presidente dell’Unione dei Comuni di Granaglione e Porretta Terme, Giuseppe Nanni.

La decisione presa dalla Regione Toscana di tagliare le corse, sostituendole con le due linee di bus, pur nascendo da una esigenza di razionalizzazione dovuta ai tagli imposti al trasporto pubblico locale dal governo nazionale, non è mai stata sottoposta ad un tavolo di confronto politico istituzionale, con la Provincia e con gli enti interessati. “Se sul piano strettamente economico il numero dei passeggeri non giustifica la frequenza delle corse — afferma Fratoni — tuttavia, è necessario considerare anche altri aspetti. Ad esempio, che sono soprattutto lavoratori e studenti a subire lo scotto dei tagli e, ancora, che le tratte coperte dal treno non sono del tutto sostituibili, soprattutto, in termini di orario dal servizio di pullman di linea, così come organizzato”.

Secondo una nota di Provincia e Comune, “la Regione nell’indisponibilità di rinviare la decorrenza dei termini del nuovo piano di trasporto, si è comunque detta disponibile ad organizzare un tavolo tecnico di lavoro, per elaborare un progetto di trasporto che sia funzionale alle esigenze espresse dell’utenza e dal territorio”. “Si tratta di una scelta a cui non abbiamo partecipato e che non possiamo condividere — dice Berti —. Al dato inesorabile dei numeri e dei costi occorre contrapporre riforme di sviluppo e di mobilità migliori sotto il profilo ambientale che tengano conto delle potenzialità turistiche di una zona di indubbio pregio”.

“La Regione non ha alcuna intenzione di chiudere la linea ferroviaria Porrettana — ha ribadito l’assessore Ceccobao — non solo per il suo valore storico, ma perchè un’infrastruttura ferroviaria non può essere chiusa, dato che una volta chiusa si perde definitivamente”. Ma le rassicurazioni dell’assessore, ai passeggeri non sembrano bastare.

fonte: La Nazione Pistoia

Scrivi un Commento

Current ye@r *

Commenti recenti

    Calendario

    febbraio: 2011
    L M M G V S D
    « nov   mar »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28