Montagna: una risorsa

marzo 12th, 2011  |  Pubblicato in Interviste

Interviene Renzo Berti, Sindaco di Pistoia. La montagna è una risorsa. Chiederemo alla Regione di recepire quattro punti.

Renzo Berti - Sindaco di Pistoia

Non abbiamo partecipato alla scelta di ridimensionare il servizio ferroviario sulla linea Porrettana e non possiamo condividerla. La logica dei numeri e dell’economia è inesorabile ma va gestita con lungimiranza, considerando la montagna una risorsa e non un problema. Il Comune di Pistoia con i suoi 237 km quadrati ha un territorio molto vasto e una buona parte di questo è montano. Si tratta di terre e di luoghi preziosi, per la qualità dell’ambiente e per la perdurante capacità delle persone di stare uniti, di sentirsi comunità. Siamo quindi impegnati a valorizzare questi luoghi. In questi anni lo abbiamo fatto dedicando attenzione, cercando di essere il più possibile presenti, dando luogo a progetti migliorativi in diversi paesi. Evitando insomma di applicare la logica secca e brutale del calcolo economico. Dobbiamo ora farlo cercando di superare la forte criticità derivante dai tagli al servizio ferroviario. Nella folta assemblea che abbiamo promosso domenica mattina a Pracchia ho invitato a declinare il termine affezione non solo in senso sentimentale ma guardando ai contenuti di questo servizio. E’ stato bello cogliere insieme alla forte protesta un diffuso atteggiamento di responsabilità e impegno, la consapevolezza che stiamo parlando dell’interesse di tutti, il rifiuto di strumentalizzare in chiave politica lo scontento. Si tratta di un patrimonio che dobbiamo capitalizzare per risalire uniti la china. Sono quattro, a mio parere, le direttrici su cui operare: la formalizzazione dell’impegno dichiarato dall’assessore regionale a che la linea Porrettana non venga dismessa, né oggi né dopo la scadenza nel 2014 del contratto con le Ferrovie; il suo sviluppo in chiave metropolitana, cioè da Pracchia a Firenze, ed in sinergia con il versante emiliano; l’incremento di alcune corse, tenendo conto in primo luogo delle esigenze orarie delle popolazioni interessate; la rimodulazione del servizio di autobus per limitare i disagi nelle frazioni collegate dal treno e dar luogo ad una migliore integrazione con quello ferroviario. Si tratta di opzioni che dovremo portare sul tavolo del confronto istituzionale con la Regione e verificare nel loro sviluppo con le popolazioni interessate il prossimo 4 marzo. Un disegno da costruire quindi insieme per valorizzare al massimo le potenzialità ferroviarie come servizio sia per i passeggeri, che per il commercio e il turismo e magari anche come supporto alle esigenze produttive di AnsaldoBreda. A Pistoia stiamo lavorando ad un grande progetto per il decollo del museo dei treni. Il collegamento con la storica linea Porrettana appare del tutto naturale. Ma non solo per il suo significato storico, bensì perché ancora oggi può svolgere funzioni assolutamente preziose.

Renzo Berti

fonte : renzoberti.wordpress.com

Scrivi un Commento

Current ye@r *

Commenti recenti

    Calendario

    marzo: 2011
    L M M G V S D
    « feb   apr »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031