€ 14.173.987

giugno 27th, 2011  |  Pubblicato in Articoli

Elenco delle spese di retribuzione per i dirigenti regionali….e poi dicono che non ci sono i soldi.

 

 

 

REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 30-05-2011 (punto N. 7 ) Delibera N .450 del 30-05-2011

Proponente

STELLA TARGETTI DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE E RISORSE

Pubblicita’/Pubblicazione: Atto soggetto a pubblicazione integrale (PBURT/BD) Dirigente Responsabile:Ugo Galeotti Estensore: Alessandra Scalabrella Oggetto:

Quantificazione in sede consuntiva del fondo delle risorse per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato del personale dirigente della Regione Toscana – anno 2010.

Presenti: ENRICO ROSSI ANNA MARSON DANIELA SCARAMUCCIA

SALVATORE ALLOCCA GIANNI SALVADORI GIANFRANCO SIMONCINI

ANNA RITA BRAMERINI CRISTINA SCALETTI STELLA TARGETTI

Assenti: LUCA CECCOBAO RICCARDO NENCINI

ALLEGATI N°: 1 ALLEGATI:

STRUTTURE INTERESSATE:

Denominazione Pubblicazione Tipo di trasmissione Riferimento

A Si Cartaceo+Digitale PROSPETTO COPERTURA FINANZIARIA

Tipo Denominazione

Direzione Generale DIREZIONE GENERALE ORGANIZZAZIONE E RISORSE

Note:

LA GIUNTA REGIONALE

VISTI gli artt. 26, 27, 28, 29 e 32 del CCNL dell’area della dirigenza del comparto Regioni-Autonomie locali, quadriennio normativo 1998-2001, biennio economico 1998-1999, sottoscritto in data 23.12.1999, che stabiliscono le norme per il finanziamento della retribuzione di posizione e della retribuzione di risultato del personale dirigente;

RICHIAMATO il vigente CCDI dell’area della dirigenza con cui si definiscono le risorse da destinare alla retribuzione di posizione e a quella di risultato, stabilendo che alla retribuzione di risultato vengano destinate risorse in misura pari al 17% delle risorse complessivamente spendibili per la retribuzione di posizione e di risultato, e stabilendo di elevare per l’anno 2010 tale percentuale al 21% attraverso l’utilizzo dei residui;

RICHIAMATO altresì il verbale di concertazione sottoscritto dalle delegazioni trattanti in data 17.10.2006 e successive modificazioni e integrazioni relativamente alla risoluzione consensuale del rapporto di lavoro del personale dirigente ai sensi dell’art. 17 del CCNL dell’area della dirigenza del comparto Regioni-Autonomie locali, quadriennio normativo 1998-2001, biennio economico 1998-1999, sottoscritto in data 23.12.1999 ove si prevede che il fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato venga ridotto in proporzione ai posti resisi vacanti per effetto della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro e stabilmente soppressi;

VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 1075 del 20.12.2010 avente ad oggetto la “Modifica della dotazione organica qualifica dirigenziale della Giunta Regionale” con la quale, a seguito delle cessazioni di personale dirigenziale verificatesi per effetto della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, la dotazione organica della qualifica dirigenziale è stata ridotta di 4 unità;

VISTA la Deliberazione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale n. 77 del 19.10.2010 avente ad oggetto la “Riduzione della dotazione organica del Consiglio regionale a seguito di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dei dirigenti” con la quale, a seguito delle cessazioni di personale dirigenziale verificatesi per effetto della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, la dotazione organica della qualifica dirigenziale è stata ridotta di 1 unità;

VISTO il decreto legge 25.06.2008, n. 112 “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria”, convertito con modificazioni dalla legge 133/2008, ed in particolare:

- l’art. 61 comma 7 bis che riduce dal 2% allo 0,50% la misura degli incentivi interni per la progettazione di cui all’art. 92 comma 5 del d.lgs. 163/2006, facendone derivare economie per l’Amministrazione, come interpretato dalla circolare n. 36 del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato del 23.12.2008, prot. 152552; tale disposizione è stata abrogata per effetto dell’art. 35, comma 3, della legge 04.11.2010 n. 183;

- l’art. 61 comma 9 che prevede che il 50% del compenso spettante ai dipendenti per partecipazione a commissioni di collaudo e collegi arbitrali successivi o in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto 112/2008 stesso venga riassegnato ai fondi per la contrattazione integrativa, come specificato nella circolare di cui al precedente alinea;

- l’ art. 71 comma 1 e le relative indicazioni operative fornite dalla Conferenza delle Regioni, che, nel definire il trattamento economico spettante ai dipendenti nei primi dieci giorni di assenza per malattia, prevedono che i risparmi da ciò derivanti, resi indisponibili alla contrattazione integrativa, vadano a migliorare i saldi di bilancio delle Amministrazioni non statali;

VISTO il decreto legge 31 maggio 2010 n. 78 “Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica” convertito con modificazioni dalla legge 30.07.2010 n. 122 con cui è stato disposto il blocco della contrattazione collettiva nazionale per il triennio 2010-2012;

VISTA la Delibera della Giunta Regionale n. 405 del 31.03.2010 avente ad oggetto la “quantificazione in via preventiva del fondo delle risorse per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato del personale dirigente della Regione Toscana – Anno 2010”;

CONSIDERATO che con tale delibera si è proceduto alla quantificazione del fondo in via preventiva, riservandosi di modificare con successivo atto deliberativo – il presente – tale quantificazione in relazione ad alcune voci il cui importo può essere definito compiutamente solo in fase di consuntivo quali, a titolo semplificativo e non esaustivo, le cessazioni di personale verificatesi nell’anno 2010 e l’applicazione del CCNL dell’area della dirigenza del comparto Regioni-Autonomie locali, biennio economico 2008-2009 sottoscritto in data 03.08.2010;

RILEVATO che nella quantificazione operata in sede preventiva sono state computate nel fondo anche le risorse di cui all’art. 26 comma 2 del citato CCNL 1998-2001 sottoscritto in data 23.12.1999 ed in particolare:

a) che tali risorse, quantificate in € 160.856, sono state vincolate al finanziamento, nell’ambito della contrattazione integrativa, di forme di premialità rivolte al personale dirigente correlate al raggiungimento di specifici obiettivi di produttività assegnati alla struttura operativa con riferimento al secondo semestre dell’anno 2010;

b) che la distribuzione di tali somme al personale, come formalizzato con accordo tra le delegazioni trattanti in data 04.05.2010, è subordinata alla certificazione, in sede di rendiconto 2010, del raggiungimento degli obiettivi di cui al precedente punto a) e che in caso di esito negativo il fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato dell’anno 2010 subirà una decurtazione di € 160.856 con conseguente economia di bilancio per l’Amministrazione;

RITENUTO di procedere alla determinazione della consistenza del fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato del personale dirigente per l’anno 2010 di cui all’art. 26 del citato CCNL 1998-2001 sottoscritto in data 23.12.1999 avendo acquisito la quantificazione di tutte le voci afferenti al medesimo fondo per l’anno 2010 e apportando quindi alla quantificazione di cui alla citata delibera della Giunta Regionale n. 405/2010 le seguenti variazioni:

Tabella 1

Variazioni del fondo per la retribuzione di posizione e di risultato della dirigenza anno 2010 (Del. G.R.T. 405/2010) apportate in sede consuntiva

CCNL 23/12/99 art.26,c.1 lett.e

€ 89.816

CCNL 23/12/99 art.26,c.1 lett.g

€ 68.837

CCNL 23/12/99 art.26,c.1 lett.i

€ 246.594

CCNL 23/12/99 art.26,comma 5

€ 18.029

CCNL 12/02/2002 art. 1 comma 6

€ 12.085

CCNL 03/08/2010, art. 5, commi 1 e 4

€ 201.471

Riduzioni del Fondo

-€ 156.640

Applicazione art. 61 comma 9 d.l. 112/2008

€ 4.000

Risorse residue anno precedente

€ 299.928

TOTALE

€ 784.120

VISTA la legge regionale 29.12. 2010 n. 66 “Bilancio di previsione per l`anno finanziario 2011 e bilancio pluriennale 2011 – 2013”;

VISTA la legge regionale 22.12.2006 n. 64 “Legge finanziaria per l’anno 2007”; VISTA la legge regionale 21.12.2007 n. 67 “Legge finanziaria per l’anno 2008”; VISTA la legge regionale 24.12.2008 n. 69“Legge finanziaria per l’anno 2009”

VISTO il parere favorevole espresso dal servizio di controllo interno così come definito dal D.Lgs. 286/99 e conservato agli atti della struttura competente sulla costruzione del fondo e sulla compatibilità con le previsioni di bilancio;

DATA informazione alle Rappresentanze sindacali dei lavoratori; A VOTI UNANIMI

DELIBERA

1. di determinare, per i motivi espressi in narrativa, la quantificazione del fondo per il finanziamento della retribuzione di posizione e di risultato del personale dirigente della Regione Toscana dell’anno 2010 come risulta dalla seguente tabella:

(*)

QUANTIFICAZIONE IN SEDE CONSUNTIVA DEL FONDO PER IL FINANZIAMENTO DELLA RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E DI RISULTATO DELLA DIRIGENZA ANNO 2010

CCNL 23/12/99 art.26

€ 9.894.302

CCNL 23/12/99 art.26, comma 2

€ 160.856

CCNL 12/02/2002, art.1

€ 175.817

CCNL 22/02/2006, art. 23

€ 331.604

CCNL 14/05/2007, art. 4

€ 333.481

CCNL 22/02/2010, art. 16

€ 321.939

CCNL 03/08/2010, art. 5

€ 201.471

Riduzioni del Fondo

-€ 1.238.129

Applicazione art. 61 comma 9 d.l. 112/2008

€ 4.000

Totale

€ 10.185.341

Residui anno precedente

€ 299.928

€ Totale complessivo 10.485.269

(**)

(**) ivi incluse le risorse contrassegnate con (*) la cui distribuzione è subordinata al raggiungimento di specifici obiettivi di produttività

Tabella 2

2. di dare atto che nella quantificazione di cui al precedente punto 1 sono comprese le somme di cui all’art. 26 comma 2 del CCNL dell’area della dirigenza del comparto Regioni-Autonomie Locali, quadriennio normativo 1998-2001, biennio economico 1998-1999, sottoscritto in data 23.12.1999, per un importo di € 160.856, vincolate a specifici obiettivi di produttività assegnati alla struttura operativa il cui raggiungimento sarà certificato in sede di rendiconto dell’anno 2010 e che in caso di esito negativo il fondo quantificato al precedente punto 1) subirà una decurtazione per pari importo, con conseguente economia di bilancio per l’Amministrazione;

3. di dare mandato alla delegazione trattante di sottoscrivere un accordo con le Rappresentanze sindacali per stabilire l’utilizzo delle risorse di cui al punto 1) della presente delibera, fatto salvo quanto previsto al successivo punto 4), conformemente alla normativa dei contratti nazionali ed integrativi sottoscritti;

4. di rendere indisponibili alla contrattazione le somme corrispondenti alle economie da realizzare ai sensi dell’art. 71 del citato decreto legge 112/2008 e di dare mandato agli uffici competenti di portare ad economia il relativo importo;

5. di dare atto che la quantificazione del fondo di cui al punto 1) genera una spesa per oneri riflessi e IRAP a carico dell’Amministrazione pari a € 3.688.718, per un totale di € 14.173.987 al lordo oneri, spesa che risulta coperta secondo quanto indicato nel prospetto finanziario allegato alla presente delibera, della quale esso costituisce parte integrante e sostanziale;

6. di dare atto che le risorse complessivamente afferenti al fondo per la retribuzione di posizione e di risultato della dirigenza per l’anno 2010, pari a € 14.173.987 compresi oneri riflessi e IRAP a carico dell’Amministrazione, risultano coperte secondo quanto indicato nel prospetto finanziario allegato alla presente delibera, della quale costituisce parte integrante e sostanziale;

7. di pubblicare il presente atto ai sensi dell’art. 40 bis del decreto legislativo 165/2001.

Il presente atto è pubblicato integralmente sul BURT ai sensi dell’articolo 5, comma 1, lettera e) della Legge Regionale n. 23/2007 e sulla banca dati degli atti amministrativi della Giunta regionale ai sensi dell’articolo 18, comma 2 della medesima Legge Regionale n. 23/2007.

Il Dirigente Responsabile UGO GALEOTTI

Il Direttore Generale CARLA DONATI

SEGRETERIA DELLA GIUNTA IL DIERETTORE GENERALE ANTONIO DAVIDE BARRETTA

Scrivi un Commento

Current ye@r *

Commenti recenti

    Calendario

    giugno: 2011
    L M M G V S D
    « mag   lug »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930