Disservizi per neve

febbraio 22nd, 2012  |  Pubblicato in Articoli

A seguito delle nevicate che si sono succedute dal 01/02 le Ferrovie delle Stato (Trenitalia e RFI) sono entrate progressivamente in un gravissima crisi produttiva che ha avuto il suo culmine il giorno 11/02 quando la ferrovia porrettana ha chiuso per neve.

 

Le cause di tutto ciò sono state analizzate in un incontro che il Comitato regionale degli utenti ferroviari (CRUFER) ha avuto il 20/02 con la Regione Emilia Romagna (che paga questo bel servizio) e Trenitalia che lo dovrebbe fornire.

In pratica, prima ha dimostrato l’inadeguatezza il sistema infrastruttura (sconfessando il dogma della ferrovia senza ferrovieri) poi, anche come conseguenza, si sono guastati i treni che tutt’ora sono in riparazione (sono pochi per cui non ci sono sostituzioni). Al di là delle feroci critiche all’organizzazione e all’informazione che abbiamo portato, cercando di trasmettere quello che abbiamo vissuto sulla nostra pelle, la conclusione (ammessa in parte dalla stessa Trenitalia) è stata nel senso di confermare che il sistema ferrovia in generale ed i treni in particolare, non si sono dimostrati adeguati alle condizioni meteo, l’infrastruttura ha fatto il resto dimostrando la fragilità di un sistema ferroviario pensato per funzionare solo in condizioni ottimali.

Purtroppo, come sosteniamo da tempo, questo è il frutto avvelenato di anni di mancati investimenti sui treni e di una penalizzazione sistematica del trasporto regionale a vantaggio dei servizi a profitto (tipo alta velocità).
La debolezza del committente Regione, che paga un servizio per il quale non riesce ad ottenere né l’affidabilità e nemmeno la qualità, chiude un cerchio perverso che porta al disastroso risultato degli ultimi 20 giorni.

In questa situazione abbiamo essenzialmente chiesto due cose:

  • -  di prendere lezione da quello che è successo per spendere tutte le forze affinché ciò non si verifichi più;
  • -  tempi certi per la fine dell’emergenza che si sta prolungando ben oltre le estreme condizioni meteo

    La Regione pare aver capito e l’Assessore Peri, preso atto che il contratto di servizio scadrà a Giugno prossimo, ha assicurato che la nuova gara per la gestione del trasporto ferroviario regionale prevederà la clausola obbligatoria degli investimenti sui treni.
    Nel mentre, pur con gli strumenti annacquati previsti dal contratto di servizio attuale, saranno applicate a Trenitalia, fino all’ultimo centesimo, tutte le penali previste, i cui importi rimarranno nell’ambito del servizio ferroviario regionale per essere utilizzate d’accordo con il CRUFER (vedremo se ci arriva uno sconto sugli abbonamenti).
    Riguardo al secondo punto Trenitalia ha assicurato che la riparazione dei treni prosegue a tappe forzate (anche con l’aiuto dei Compartimenti di GE e AN nonché dell’OGR di BO), e conta di averli tutti in servizio a fine settimana, per cui da Lunedì 27/02 anche sulla porrettana il traffico ritornerà regolare.

    Aspettiamo i fatti e, nel mentre, ci battiamo affinché un disastro del genere non si possa più ripetere.

    COMITATO PER LA FERROVIA PORRETTANA
    COMUNICATO 01/2012

    Sede legale: presso Comunità Montana – piazza della Pace n. 4 – 40038 Vergato (BO) e-mail : giozav@libero.it – vgiusti.bo@teletu.it – tel. 347/5713559 (Zavorri); 335/6767763 (Giusti)

    Scarica il comunicato nella versione .pdf

     

Scrivi un Commento

Current ye@r *

Commenti recenti

    Calendario

    febbraio: 2012
    L M M G V S D
    « gen   mar »
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    272829