Il rispetto degli accordi

aprile 21st, 2012  |  Pubblicato in Articoli, News  |  1 Commento

I firmatari di questo documento chiedono Il rispetto del Protocollo d’Intesa firmato tra Regione Toscana, Comune di Pistoia, Provincia di Pistoia e Uncem (di cui alla D.G.R.T. n. 639/2011 Allegato A)

 

Al Presidente della Regione Toscana
Enrico Rossi
Piazza Duomo, 10
50122 Firenze

All’Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Toscana
Luca Ceccobao
Via di Novoli, 26
50127 Firenze

All’ Amministratore Delegato di Rfi
Michele Elia
50123 Firenze (FI) – 1, Piazza Stazione 1


Pistoia, 13/04/2012

La Regione Toscana si impegna a promuovere ogni azione utile e a ricercare possibili soluzioni per il mantenimento della perfetta funzionalità infrastrutturale della linea, in particolare della funzionalità degli incroci ferroviari, anche attivandosi presso Rfi per il perseguimento di tale obiettivo; e che si concretizzi con urgenza in un impegno formale scritto da parte di RFI.

chiedono inoltre

L’ applicazione della Mozione n.225 Bini/Venturi (Prot. 7612/2.18.1 del 03/05/2011) approvata all’unanimita dal Consiglio Regionale della Regione Toscana.
In particolare nei punti:

a) ad operare attivamente affinchè, pur tenendo conto delle difficoltà economiche presenti, si possa giungere, con l’attivo contributo delle comunità interessate, ad una rimodulazione anche a carattere sperimentale del complesso dei servizi di trasporto pubblico presenti sull’intera area
perseguendo i seguenti obiettivi:

b) Stimolare una crescita del volume complessivo dell’utenza in maniera da incidere sensibilmente sulla riduzione dell’uso del mezzo privato soprattutto per quanti, lavoratori e studenti, si muovono quotidianamente non solo verso Porretta/Bologna da un lato e Pistoia dall’altro ma anche verso Firenze e l’area metropolitana;

c) Realizzare almeno in alcune fasce orarie uno spostamento dalla gomma alla rotaia;

d) Verificare con la Regione Emilia Romagna la possibilità di un diverso assetto dei servizi che oggi si attestano a Porretta; anche al fine di dare risposta alle esigenze poste dai comuni emiliani del tratto Pracchia –Porretta e che non possono trovare soluzione nel quadro del servizio

Pistoia– Porretta;

chiedono infine :

che si attivi quanto prima un momento di confronto e dialogo tra le istituzioni e associazioni del territorio, sia Toscane che Emiliane, sulle misure che si intendono adottare per organizzare insieme l’assetto migliore possibile per il’immediato e per il futuro della Ferrovia Porrettana.

Firmatari:

Candidati a Sindaco di Pistoia:

Bartolomei Alessio
Bertinelli Samuele
Bonacchi Paolo
Celesti Annamaria
Del Bino Giacomo
Guastini Enrico
Simionato Daniela

I candidati a Sindaco del Comune di San Marcello:

Montagna Giuseppe
Ferrari. Davide

Le associazioni:

Il Comitato “Viva La Porrettana Viva”
Legambiente circolo di Pistoia 

Scarica il Documento in formato PDF

Commenti

  1. DEANNA MiCHELONI ha scritto:

    aprile 26th, 2012alle 12:44(#)

    Non vanno chiuse le linea ferroviarie per i piccoli distretti, altrimenti torneranno ad isolarsi e morire come un secolo fa. Inoltre va incentivato l’uso del treno per la mobilità “intelligente” e far vivere la montagna come luogo di svago e progettualità, e poi le Ferrovia dello Stato devono capire che i 60 milioni di italiani non abitano tutti nelle città di Milano Bologna Firenze Roma e Napoli!!! E gli altri?? Tutti hanno il diritto di muoversi sul territorio con il mezzo che ritengono più idoneo, e siccome si pagano le tasse per questo, ci dovete garantire i servizi!! Saluti Deanna Micheloni

Scrivi un Commento

Calendario

aprile: 2012
L M M G V S D
« mar   mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30