Archeologia Ferroviaria

maggio 6th, 2012  |  Pubblicato in Eventi

Archeologia  Ferroviaria: una  nuova  scienza  per  un  mondo  antico

Dopolavoro  ferroviario  di  Bologna via Stalingrado n. 12 – domenica 27 maggio ore 14,30

Videoproiezione sul tema: Archeologia  Ferroviaria : una  nuova  scienza  per  un  mondo  anticotestimonianze  del  passato … ripercorrendo   la  leggendaria strada ferrata degli appennini  (porrettana) –  Ingresso Libero

Centinaia di immagini relative alla ferrovia Porrettana, con i relativi commenti, accompagneranno la proiezione: disegni esplicativi d’epoca, inerenti i vari manufatti, forniranno una spiegazione in merito al funzionamento ed ai tanti  perché per i quali tali provvedimenti tecnici vennero attuati.

Un interessante percorso storico che, risalendo la nostra linea partendo da Pistoia, incontrerà via via quanto ancora presente ma ancor più spesso, nascosto tra i boschi che la fiancheggiano: un motivo per riscoprire la Porrettana ed apprezzarla ancor di più, proprio in questi mesi che il suo futuro e la sua stessa sopravvivenza sono messi in discussione.

La più vasta rassegna di documenti storici e tecnici sulla Porrettana, proiettati per la prima volta in pubblico in occasione dei trent’anni dall’uscita del primo

libro edito su questa storica e leggendaria linea: “ Cara Porrettana”.

Non perdete un’occasione unica per riscoprire i tanti tesori nascosti, ancora celati tra i boschi e le valli che fiancheggiano la nostra Ferrovia …

Ma non solo: potrete anche ammirare eccezionali foto scattate nel 1944 da un lavorante della Todt all’indomani dei bombardamenti alleati sul grande viadotto di Piteccio, od apprendere di incidenti e disastri avvenuti nel corso dei suoi 150 anni di esistenza.

Antichi tratti abbandonati, cunicoli che furono teatro di antiche tragedie, selciati di strade di servizio risalenti agli anni prerisorgimentali a servizio dei cantieri posti presso i pozzi di ventilazione, l’ingegnosa tecnica di scavo con molte curiosità con cui ingegnosamente gli ingegneri seppero sopperire ai tanti inconvenienti, e tanto altro ancora.

Ma anche pozzi che ancora fumano … suggestive gallerie idrauliche che convogliono torrenti sopra le gallerie ferroviarie, trincee aperte nel cielo delle gallerie per dare sfogo ai fumi delle vaporiere, resti dei convogliatori d’aria dei ventilatori Saccardo, destinati a ridurre la presenza del fumo nei maggiori tunnel …

E centinaia di altre testimonianze, retaggio di un mondo ormai lontano, ma ancora presenti e visibili in quel vasto Museo all’aperto di Archeologia ferroviaria chiamato Porrettana! Non mancate!

Per informazioni: 333 – 579 4350 (ore 18 – 22 gg. Feriali, 10 – 20 gg. Festivi)

(Causa l’ambiente di non grandi dimensioni dove verrà effettuata la proiezione, preghiamo di informarsi preventivamente sulla disponibilità di posti, vista la grande affluenza di partecipanti prevista).

Per chi desiderasse ricevere un elenco delle opere ferroviarie dell’autore, richiederne la lista a questo stesso indirizzo.

 Maurizio Panconesi

Scrivi un Commento

Current ye@r *

Commenti recenti

    Calendario

    maggio: 2012
    L M M G V S D
    « apr   ott »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031