Valorizzare l’Appennino

maggio 15th, 2012  |  Pubblicato in News

La ferrovia Porrettana: una opportunità per la valorizzazione del paesaggio dell’Appennino Tosco Emiliano

di Olga Cesarina Maria Agostini

 Lo studio, tesi di laurea del Master di II livello in Paesaggistica, tende a valutare la Ferrovia Porrettana unitamente al paesaggio che attraversa, nella convinzione che solamente ristabilendo relazioni culturali e funzionali tra l’infrastruttura ferroviaria e il suo paesaggio si potranno ottenere quei vantaggi necessari per rendere efficaci azioni ed eventuali investimenti orientati sia alla linea ferroviaria che al territorio. Infatti, il trasporto ferroviario potrà trarre vantaggio dai pregi visuali e naturalistici  delle vallate appenniniche  e il paesaggio, che peraltro sta attraversando un periodo di preoccupante declino,  potrà avvantaggiarsi delle possibilità offerte da questa infrastruttura, il ciclo virtuoso che si formerà potrà contribuire al miglioramento delle condizioni insediative e del benessere delle popolazioni residenti, in applicazione di uno dei  principi fondamentali della Convenzione Europea del Paesaggio (CEP- Firenze 2000).

Il Paesaggio, inteso come sistema vivente  con una  sua  struttura specifica e una propria  dinamica dovuta alle relazioni tra i diversi elementi naturali e antropici che lo compongono, in continua evoluzione per effetto di eventi naturali e per l’azione degli esseri umani, è una questione che interessa tutti i cittadini perché, successivamente alla preoccupazione di sviluppo sostenibile enunciata alla Conferenza di Rio del 1992, esso è stato individuato come il fattore di equilibrio tra patrimonio naturale e culturale, il riflesso dell’identità e della diversità europea, una risorsa economica creatrice di posti di lavoro e legata allo sviluppo di un turismo sostenibile.

Il presente studio  ha preso  in esame il paesaggio appenninico entro cui si muove una parte del tracciato della ferrovia Porrettana, quello compreso entro i confini del Comune di Pistoia, trascurando per motivi di brevità il versante bolognese, pertanto lo stesso non può considerarsi  esaustivo, ma molto esemplificativo di un originale approccio progettuale, coerente con i dettami della Convenzione Europea del Paesaggio.

Si tratta di un approccio integrato su più temi che mette a fuoco 3 aspetti principali:

  • La valorizzazione e salvaguardia del paesaggio preservandone il carattere specifico e le qualità intrinseche
  • il rilancio della ferrovia storica come asse infrastrutturale per  lo sviluppo sostenibile del paesaggio
  • il ripopolamento del paesaggio collinare e montano con  la presa di coscienza e la partecipazione dei residenti per l’innesco e la gestione di nuove attività e per la manutenzione del paesaggio stesso

Il lavoro in sostanza tende a definire un quadro conoscitivo di riferimento che indaga sia le trasformazioni del paesaggio avvenute dalla costruzione della porrettana a oggi, sia aspetti più propriamente paesaggistici della zona, quali  la sua struttura territoriale e gli specifici aspetti visuali. Inoltre introduce la valutazione degli elementi di qualità e di criticità della Ferrovia e del paesaggio con cui essa si pone in relazione. E’ da questo aspetto valutativo che sono scaturite una serie di ipotesi progettuali volte a superare le criticità e a valorizzare il paesaggio, ipotesi che si fondano sul ripristino di relazioni funzionali, oggi assenti, tra la ferrovia e il territorio e che si declinano secondo quattro azioni fondamentali:

Riqualificare il Paesaggio – sviluppo sostenibile del paesaggio-

Accedere al Paesaggio – facilitare la conoscenza del Paesaggio da parte di turisti e visitatori-

Accedere ai Servizi – facilitare la qualità insediativa dei residenti rendendo più facile l’accesso  ai servizi-

Accedere all’Energia – facilitare il soddisfacimento del fabbisogno energetico dei residenti e delle attività-

Testo di Olga C.M. Agostini

Scrivi un Commento

Current ye@r *

Commenti recenti

    Calendario

    maggio: 2012
    L M M G V S D
    « apr   ott »
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031